Attenzione! Smetti di fare queste 16 cose se hai la fibromialgia

Questa storia si basa su un articolo che ho letto intitolato “30 cose per smettere di farlo da soli. Mentre leggo, non ho potuto fare a meno di pensare a quanto siano veri così tanti e che alcuni di essi siano particolarmente adatti a chi soffre di fibromialgia, sindrome da affaticamento cronico e altri. condizioni debilitanti.

Ecco 16 cose che credo che quelli di noi con fibromialgia debbano smettere di fare:

1. Smetti di mettere le tue esigenze sul bruciatore posteriore. 

Se hai qualche tipo di condizione debilitante cronica, devi mettere i tuoi bisogni. Anche se sei la persona più sana del pianeta, non dovresti lasciare che i tuoi bisogni vadano in fondo alla linea. Poiché la fibromialgia è più comune tra le donne, è particolarmente vero che le donne sembrano dire che i loro bisogni dovrebbero venire dopo il loro ultimo marito, figli, chiesa, lavoro, volontariato e qualsiasi altra cosa che potrebbero forse venire prima di se stessi. È sorprendente che ci dedichiamo a tutti; sfortunatamente, troppi di noi non lo fanno.

2. Smetti di passare il tempo con le persone sbagliate.

Se qualcuno aggiunge stress alla tua vita, quello stress ti fa star male. Rimuovi lo stress rimuovendo questa persona. Potresti non essere in grado di eliminarli completamente, ma puoi scegliere di evitarli se possibile.

3. Smetti di rancore. ritenzione

Il rancore è stress inutile. Ci spinge a creare pensieri negativi su una persona e concentrarci solo su pensieri negativi quando dovremmo cercare di trovare modi per concentrarci su cose più positive. Lascia andare il rancore. Di tanto in tanto pensi sempre alla persona, ma quando lo fai, basta scrollare le spalle e sostituirlo con un pensiero di qualcuno che ami che ti fa sorridere.

4. Smetti di cercare di essere tutto per tutti.

La capacità di dire di no è molto sottovalutata. Troppo spesso, quelli di noi con fibromialgia non sono in grado di dire di no, si sentono in colpa quando non possiamo dire di sì o no. Non possiamo essere tutto per tutti – non possiamo nemmeno essere tutti per noi stessi e non dobbiamo esserlo.

5. Smetti di mentire a te stesso.

Non ti senti bene e qualcuno ti chiede come stai. Rispondi con “Sto bene”, ma non è la verità. Non è la verità quando dici loro, e certamente non è la verità quando dici a te stesso.

6. Smetti di perdere tempo a dirlo agli altri.

Se non riesci a fare qualcosa, resta semplice –   dì di no e vai   avanti. Non cercare di spiegare perché non puoi farlo perché potrebbero non ascoltare comunque.

7. Smetti di provare a stare al passato.

Mentre potresti essere in grado di trovare modi per migliorare i tuoi sintomi, probabilmente non tornerai mai più al 100%. Ci saranno sempre dei limiti. Smetti di cercare di trovare i livelli di vita che avevi prima della tua malattia e renditi conto che ciò che era allora è adesso. Concentrati su ciò che   puoi   fare anziché su ciò che eri abituato a fare.

8. Smetti di rimproverarti per i vecchi errori.

Colpa e colpa sono i nostri amici costanti. Smetti di combattere su cose che hai fatto in passato (o cose che desideri che hai fatto, ma non hai fatto). È nel passato, lascialo andare e andare avanti. Ancora una volta, concentrati su cosa puoi fare in futuro.

9. Smetti di essere geloso degli altri.

È così facile essere geloso di ciò che gli altri hanno o di ciò che gli altri possono fare. Pochi ci rendiamo conto che hanno anche dei limiti. Nessuno vede la vita reale di un altro, le sue capacità o disabilità e i suoi limiti. Non giudicare la tua vita in base al “Jones”, reale o immaginario. Concentrarsi su ciò che hai è meraviglioso.

10. Smetti di lamentarti e sentiti dispiaciuto per te stesso.

Va bene lanciare un gioco di pietà una volta ogni tanto, ma credo che non dovrebbe mai durare più di cinque minuti e non dovresti mai invitare amici. Concentrati sugli aspetti positivi della vita: ce ne sono molti.

11. Smetti di trascurare la bellezza dei piccoli momenti.

Quante volte abbiamo sentito che dovremmo fermarci e annusare le rose? Davvero non apprezzi quelle piccole cose che non puoi più fare. Quindi, prenditi qualche momento ogni giorno e pensa davvero alle piccole cose che potresti apprezzare. Annotali in modo da poterli guardare più tardi, quando contempli questa parte della pietà.

12. Smetti di provare a fare cose perfette.

Lo sono già. OK, forse non sono perfetti e forse possono anche essere migliori di adesso. Ma il punto è che devi concentrarti sulla realtà invece che sulla perfezione. Fai piccoli passi per migliorare le cose e avvicinarti all’idea di come vuoi che sia la tua vita, senza preoccuparti costantemente di quanto sei ancora lontano dalla perfezione.

13. Smetti di comportarti come se tutto andasse bene.

Se tutto   non va   bene, va bene dire la verità. Quando un vero amico o qualcuno a cui importa davvero ti chiede come stai, sii onesto. Smetti di rispondere con “Sto bene” se non lo sei.

14. Smetti di preoccuparti così tanto.

Ti senti come se la vita fosse fuori controllo, e forse lo è. Quindi, non ti preoccupare. Quale sarà la vita. Controlla le cose che puoi controllare e lascia andare il resto. la costante preoccupante ti fa sentire ancora peggio.

15. Smetti di concentrarti su ciò che non vuoi che accada.

Non vuoi svegliarti domani in un razzo, quindi è tutto ciò a cui pensi e finisci per impedirti di dormire, il che significa svegliarti in un bagliore. Suona familiare? Bene, basta. Invece di pensare “Non voglio …” pensa “Voglio … “Focus sulla buona notte di riposo, sai che   ‘ll   ottiene e come vi sentirete domani perché hai fatto le scelte giuste sulle cose che   sono   nel vostro controllo.

16. Smetti di essere ingrato.

Sii grato ogni minuto di ogni giorno. C’è qualcosa di meraviglioso di cui essere grati. Di ‘”grazie” per le piccole cose e ascolta. Invece di arrabbiarti per il fatto che qualcuno abbia fatto qualcosa che volevi fare perché ti faceva sentire “inutile” o mentre pensavano che non stessi facendo la tua parte, sii grato che vengano per liberarti per fai qualsiasi altra cosa tu voglia fare.

Loading...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *